Pulizia dentale nei cani: quanto è importante?

La risposta è: molto. È fondamentale per la salute del vostro amico a quattro zampe, in particolar modo per quelli di piccola taglia, poiché particolarmente predisposti a malattie del cavo orale; nonostante ciò la carie è piuttosto rara.

La pulizia dei denti nei cane può essere affidata al vostro veterinario di fiducia, ma esistono piccoli accorgimenti mirati a prevenire la visita da uno specialista (ATTENZIONE: questi metodi non vanno assolutamente a rimpiazzare la mano del professionista!).

I problemi di pulizia di identificano principalmente nell’accumulo di placca e tartaro sulla superficie dentale, esattamente come negli esseri umani, inoltre alla presenza di alitosi.

La presenza di tartaro può provocare dolorosi gengiviti, poiché andrà ad infilarsi nella gengiva in profondità, e impediranno al cane di mangiare normalmente cibi duri, molto caldi e molto freddi. Inoltre, a lungo andare, causano la caduta dei denti per scollamento.

La placca è simile al tartaro, si forma e si deposita nelle stesse zone ma a differenza del tartaro, la placca provoca forti infiammazioni della mucosa orale, provocando dolori e fastidi durante la masticazione dei cibi e la loro deglutizione, provocando infine un fastidioso alito pestilenziale.

Cura dentale: metodi.

È bene abituare il proprio cucciolo sin da piccolo alla pulizia dentale, per evitare che questo pochi anni dopo si ritrovi senza denti, e impossibilitato a masticare cibi semi-duri e duri. Sono consigliate visite veterinarie annuali, o comunque con una certa frequenza che non superi l’anno.

Veterinario a parte, un metodo molto più economico ma molto efficace è quello di premunirsi di dentifricio, spazzolino e tanta pazienza. I negozi mirati per la cura degli animali vendono speciali dentifrici che, se ingurgitati dal vostro cane, non sono affatto nocivi. Per questo metodo è bene avere una maggiore frequenza: è consigliato spazzolare i denti del vostro amico a quattro zampe quotidianamente, esattamente come se fossero i vostri denti. Inoltre, quello di lavare i denti, può trasformarsi in una preziosa occasione per fortificare il rapporto tra voi e il vostro cane, nonché essere un’occasione per giocare.

È fondamentale sospendere la pulizia durante il periodo di perdita dei denti da latte, tra i 3 e i 7 mesi, poiché potrebbe provocare fastidio, dolore e sanguinamento delle gengive. Lo spazzolino verrà poi reintrodotto per gradi, ascoltando anche la necessità del vostro cane.

Esistono crocchette e snack mirati alla pulizia dentale e gengivale. In commercio si vedono vari prodotti: dalle crocchette morbide fuori e dure dentro, agli stick di carne secca, bastoncini di pelle bufala, e via dicendo. Quello sta a voi: seguite i gusti del vostro cane e provare diversi prodotti. Molti snack possono essere dati al vostro cane come ricompensa, o come dolcetto dopopasto.

Sono infine presenti anche giocattoli di gomma, come palline, bastoncini, corde da afferrare con i denti e tirare…

Insomma, nel commercio sono presenti molteplici prodotti fatti apposta, quindi sta a voi scegliere lo snack o strumento più adatto alle esigenze del vostro cane. Ora non avete più nessuna scusa, non trascurate l’igiene dentale del vostro amico a quattro zampe!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Wordpress website enhanced by true google 404