Caduta capelli rimedi naturali

Alopecia androgenetica

L’Alopecia androgenetica, più comunemente nota con il nome di calvizie, è una tipologia di perdita di capelli causata da un indebolimento del follicolo pilifero, è piuttosto comune e interessa circa il 70% degli uomini e il 40% delle donne.

Nell’uomo si identifica generalmente in una recessione dell’attaccatura alle tempie e nel vertice, nelle donne invece si identifica in un semplice diradamento diffuso su tutta la parte alta dello scalpo.

Fattori psico-somatici come stress, ansia e depressione giocano un ruolo a sfavore dei capelli, altre cause possono essere legate all’ambiente, ad un’alimentazione scorretta, oppure ad un semplice ricircolo stagionale della chioma, che si manifesta normalmente nei periodi autunnali e primaverili, attorno ai mesi di settembre-novembre e aprile-maggio.

Rimedi naturali

I caduta capelli rimedi naturali sono sempre una buona alternativa se non si vuole utilizzare dei prodotti chimici, oppure sono indicati per coloro che hanno delle allergie a determinati principi attivi.

Oltre ai molteplici shampoo che il mercato mette a disposizione dei compratori, è possibile adottare un piccolo accorgimento che costerà pochi sforzi e piccole somme di denaro: una regolare alimentazione sana. Poiché un capello deve essere sano e crescere correttamente, deve avere tutti i nutrienti di cui necessita, deve assumere quindi vitamina A, B, C, calcio, zinco e silicio. A tal proposito sono vivamente consigliati gli integratori alimentali come parte della propria alimentazione, un esempio può essere il lievito di birra, un paio di pastiglie ad ogni pasto possono prendersi cura non solo della chioma, ma anche del benessere del proprio organismo, regolarizzando l’equilibrio di stomaco e intestino.

Tra i rimedi antichi contro la caduta dei capelli e il benessere del cuoio capelluto, c’è quello che prevede l’utilizzo di aceto di mele, che stimola l’apertura dei pori e l’assorbimento degli enzimi che rinforzano il cuoio capelluto. È possibile fare un impacco di aceto di mele, oppure mischiare un po’ di aceto con dell’acqua e alla fine del lavaggio utilizzare il composto come ultimo risciacquo.

Un rimedio simile a quello dell’aceto di mele è il succo di aloe, da lasciare in posa almeno un’ora prima dello shampoo, aiuta a rinforzare il capello e a renderlo più morbido e nutrito.

Una componente importante per il cuoio capelluto si identifica negli olii, che sono fondamentali anche nel caso di capelli grassi. Olio di oliva, olio di argan, olio di mandorle, olio di avocado e olio di cocco sono quelli più conosciuti e più efficaci per la crescita e il rinforzo dei capelli. È necessario applicare qualche goccia d questi olii su capelli e cuoio capelluto e lasciarli in posa almeno 10 minuti, prima di procedere al normale lavaggio con shampoo.

Altri piccoli accorgimenti

Infine i massaggi dello scalpo sono un metodo fai-da-te che richiedono solamente un paio di mani e, se si vuole, qualche maschera semplice a base di uovo, o yogurt o aceto di mele. La cosa bella dei massaggi è che possono esser fatti in qualunque momento, procedete a massaggiare il vostro scalpo prima di ogni lavaggio o durante il lavaggio stesso, così stimolerete la giusta dose di sebo e intrappolerete nel cuoio capelluto i nutrienti provenienti dalle sostanze naturali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Wordpress website enhanced by true google 404